POSTCARDS

Caleido postcard di Gustavo Martini designer

Caleido racconta il Diario di viaggio di Gustavo Martini, designer brasiliano. Benvenuti in Caleido, diario d’ispirazione che contiene molte storie: di persone creative, di tendenze, di viaggi, di oggetti.

Diario di: @gustavomartini

caleido postcard gustavo martini
Ph. Gustavo Martini
caleido postcard gustavo martini
Ph. Gustavo Martini
caleido postcard gustavo martini

Ph. Gustavo Martini

1. Se dovesse scrivere un Diario di viaggio dal Brasile, quale sarebbe il suo titolo? Cosa significa per Lei questo titolo?

Il titolo sarebbe: “Il più bel caos”. A Rio, dove sono nato coesistono due mondi contrastanti: una città enorme (5 volte più grande di Milano) con alti grattacieli e un centro di business dove tutti sembrano correre contro il tempo e, dall’altra parte della strada, la natura densa e ricca di vita selvaggia che ci fa capire che il tempo, invece, si muove lento. È anche un luogo pieno di problemi sociali, dove anche le persone che soffrono di più non smettono comunque mai di rispondere “tutto benissimo”, quando gli chiediamo come stai. Un luogo unico che sembra uno di quei posti di vacanza ma che è invece una metropoli super attiva e complessa.

caleido postcard gustavo martini
Ph. Gustavo Martini
caleido postcard gustavo martini
Ph. Gustavo Martini
caleido postcard gustavo martini

Ph. Gustavo Martini

caleido postcard gustavo martini
Ph. Gustavo Martini
2. Se in questo momento si trovasse in Brasile, a chi invierebbe una cartolina? Che messaggio scriverebbe?

La invierei a Lorenzo Taini. Lui è un mio vicino di casa ed è un artista che condivide la mia stessa passione per le linee. Probabilmente lo avrei invitato a realizzare una residenza artistica in Brasile e gli avrei detto anche che qui ci sono tutti i colori che lui cerca per le sue opere.

caleido postcard gustavo martini
Ph. Gustavo Martini
caleido postcard gustavo martini
Ph. Gustavo Martini
3. Qual è un Suo oggetto che Le ricorda il Brasile? Qual è il ricordo legato ad esso? Ci manda una foto scattata da Lei?

A me piace tantissimo un piccolo disegno che avevo fatto tanti anni fa e che ho portato con me a Milano. Questo oggetto rappresenta questa voglia “naive” di illustrare quello che i nostri occhi vedono piuttosto di trasmettere come ci sentiamo in quel momento. La parte più interessante è che, ad un certo punto, questo piccolo disegno è riuscito a diventare per me una memoria di quell’istante. Ma penso che sia un oggetto così speciale soltanto per me. Il design a volte è così. La bellezza è relazionata con vissuti che a volte precedono l’oggetto.

caleido postcard gustavo martini
Ph. Gustavo Martini
caleido postcard gustavo martini

Ph. Gustavo Martini

caleido postcard gustavo martini
Ph. Gustavo Martini
Premiato come Next Generation Designer of The Year 2017 da Wallpaper* e Officine Panerai, Gustavo Martini è nato a Rio de Janeiro – Brasile. Avendo vissuto la maggior parte della sua vita lì, Martini ha un forte senso di connessione con la città che crede sia caratterizzata da due mondi contrastanti: la metropoli con tutto il caos e il paesaggio grigio verticale insieme alla foresta pluviale circostante e alle cascate nascoste. Le sue creazioni esplorano questi contrasti e trasportano queste realtà differenti. Lavorando con una forte identità, si è fatto conoscere per la sua capacità di produrre sia prodotti che installazioni artistiche in tutto il mondo. La sua più grande passione è quella di creare con completa libertà di espressione. Martini esplora concetti, forme e volumi per generare un linguaggio sperimentale che crea uno stile unico che può essere facilmente riconosciuto. Nel 2016 Gustavo Martini ha trasferito il suo studio a Milano dopo aver completato un Master all’Istituto Marangoni dove è diventato anche ambasciatore I’M della scuola di design. Tra le sue ultime realizzazioni troviamo le collaborazioni con Giulio Cappellini, la mostra della sua prima scultura all’Arsenale di Venezia, la partecipazione a mercatini d’arte come Pisa e location speciali come il nobile palazzo della famiglia Floridi Doria Pamphilj. Inoltre, ha anche presentato un’installazione per l’azienda Alcantara nel rinomato museo MAXXI di Roma.